VIAGRA GENERICO (sildenafil citrate)

€0.62Info >>

CIALIS GENERICO (tadalafil)

€0.82Info >>

LEVITRA GENEICO (vardenafil)

€1.67Info >>



Herpes genitale

Herpes genitale

L'herpes genitale è una malattia sessualmente trasmissibile molto contagiosa (STD) causata dal virus Herpes Simplex. Esistono due tipi: Herpex virus di tipo 1 (HSV-1) e tipo 2 (HSV-2). Sebbene entrambi possano essere trovati nell'area genitale, l'HSV-1 è associato alla malattia orofacciale e il tipo 2 è più associato alla malattia genitale.

Farmaci:

  • Aciclovir
  • Valaciclovir

Cos'è l'herpes genitale?

Questa malattia causa piaghe o vesciche eritetiche riempite di liquido che si rompono e diffondono il fluido che contiene nelle aree che circondano il primo blister o ulcera. Non ha cura e in base a fattori come lo stress e l'immunocompetenza, le lesioni possono ricomparire nel tempo.

Quanto è comune?

Secondo studi recenti, ci sono oltre 23 milioni di casi segnalati in tutto il mondo ogni anno ed è più prevalente nelle donne nere (55%) seguite dal 35% negli uomini di colore, il 20% nelle donne bianche e il 15% negli uomini bianchi. Il 20% delle persone infette da HSV-2 non ha sintomi e il 60% delle persone infette presenta sintomi non tipici. Pertanto, vi è una maggiore prevalenza nelle donne rispetto agli uomini. L'HSV-1 è più comune nei bambini poiché non hanno sviluppato anticorpi per combattere il virus. HSV-2 è più comune nelle persone in età riproduttiva da 14 a 69 anni. I bambini con herpes genitale dovrebbero essere testati per abuso sessuale.

Come viene trasmessa l'herpes?

L'herpes è una delle più comuni malattie a trasmissione sessuale, quindi è più comunemente trasmessa attraverso il rapporto sessuale.

È possibile ottenere l'herpes genitale di:

  • Contatto diretto della pelle con la pelle per via orale, vaginale e anale in una lesione o mucosa.
  • Usando giocattoli sessuali da qualcuno che ha la malattia.
  • HSV-1 può essere trasmesso per contatto con saliva infetta.
  • HSV-2 può essere trasmesso da madre a figlio fino alla nascita
  • Entrambi possono essere trasmessi attraverso la saliva, lo sperma e le secrezioni vaginali.

Quali sono i segni e i sintomi di HSV?

Due terzi delle persone infettate dall'herpes sono asintomatiche, il che significa che non hanno alcun sintomo o che i segni e i sintomi che presentano sono talmente miti che non sanno di avere la malattia. I sintomi possono essere presenti già dal secondo giorno di infezione e 30 giorni dopo. Normalmente si trova da 2 a 12 giorni dopo l'esposizione.

1. Dolore o prurito: questo è uno dei sintomi più comuni. È anche uno dei segni che fa capire alla gente che un'epidemia si ripresenterà come un segnale di pericolo. Il dolore sarà localizzato dove il primo blister o lesione si mostreranno. Il dolore si presenterà come un formicolio o un tipo di dolore da tiro localizzato su gambe, glutei o fianchi. Nelle donne, il dolore si trova anche nell'area genitale e può causare dolore durante la minzione. Può durare da un paio d'ore a due giorni.

2. Blister o protuberanze: appariranno da 2 giorni a un paio di settimane dopo l'infezione. Appariranno come piccole protuberanze rosse o piccole bolle bianche piene di liquido. Nelle donne, appariranno nelle labbra, nell'introitum e nella cervice. Negli uomini può comparire nella ghiandola, nell'osso, nella prepuzio, nelle cosce e nei glutei.

3. Piaghe o ulcere: appariranno una volta che le bolle si sono sparse e si sono diffuse in aree vicine alla prima lesione. Durano dai 4 ai 15 giorni e lo spargimento avviene intorno al dodicesimo giorno.

4. Altri sintomi: le persone possono presentare sintomi simil-influenzali come:

  • Febbre
  • Mal di testa
  • Dolori muscolari
  • Linfonodi ingrossati
  • Disuria: dolore durante la minzione

Cosa può scatenare un'epidemia di herpes genitale?

L'herpes non ha cura, quindi le persone che si ammalano sperimenteranno epidemie nel corso della loro vita. Le cause delle epidemie sono ancora in fase di studio, sebbene siano altamente associate a un sistema immunitario indebolito, stress, cambiamenti ormonali come le mestruazioni, lesioni cutanee o condizioni climatiche estreme. I lettini e l'esposizione ai raggi UV hanno anche un'alta associazione con l'herpes.

Per le persone che sperimentano un primo episodio di herpes genitale, i focolai o la riattivazione della malattia sono più comuni, quindi aspettatevi da 5 a 6 episodi in un anno. Gli scoppi saranno quindi meno frequenti e la gravità di questi sarà più mite.

Come puoi evitare il rischio di contrarre l'herpes genitale?

L'herpes genitale è una malattia a trasmissione sessuale, quindi l'unico modo per evitare di ottenerlo è l'astinenza. Se sei già sessualmente attivo, ci sono alcune cose che puoi fare per evitare l'herpes.

- Le relazioni monogame a lungo termine con i partner che non hanno STD.

- Usate i preservativi in lattice ogni volta che fate sesso. Anche se non ti protegge al 100%, ridurrà i rischi di soffrire di questa malattia. - - L'herpes può apparire in aree che non sono completamente coperte o protette da un preservativo, quindi, anche se lo si utilizza correttamente, si è ancora suscettibili di soffrire di questa malattia.

- Evitare di avere più partner.

- Se il tuo partner ha già l'herpes genitale, proteggiti sempre con l'uso del preservativo, e chiedi al tuo partner di assumere farmaci anti-herpes ogni giorno. Se il tuo partner ha un focolaio, evita di avere rapporti sessuali mentre si verifica l'episodio.

Quali sono le complicazioni associate all'herpes genitale?

- Malattie a trasmissione sessuale: il virus HSV può predisporre le persone a soffrire di altre malattie a trasmissione sessuale come la clamidia, la gonorrea e l'HIV.

- Uretrite: le ferite possono causare infiammazioni intorno all'uretra, rendendo impossibile il passaggio corretto delle urine. Un catetere può essere inserito per far scaricare l'urina dalla vescica in casi estremi.

- Eczema herpeticum: una complicazione che si verifica in persone che hanno una condizione della pelle sottostante

- Trasmissione neonatale: se sei incinta e soffri di focolai ricorrenti, il virus può passare al tuo bambino causando cecità, danni cerebrali e morte del neonato. Senza un trattamento adeguato, fino al 65% dei neonati potrebbe morire.

- Meningite: il virus può infettare il liquido cerebrospinale e le membrane. Le membrane danno sostanze nutritive e proteggono il cervello. Una volta infettati si infiammano e possono causare danni cerebrali o morte.

- Infezioni del tratto respiratorio: sono più comuni nei bambini. I sintomi di solito durano circa 2 settimane e coinvolgono l'epiglottide, la laringe e la trachea. La polmonite è rara ma di solito segue le complicanze delle infezioni del tratto respiratorio superiore.

- Super infezioni: a causa delle lesioni cutanee, è più probabile che tu soffra di infezioni fungine o batteriche. Balanite o infezione del prepuzio possono verificarsi negli uomini e nelle donne è stata osservata vaginite spontanea.

Come viene diagnosticata l'herpes genitale?

Se presenti i sintomi presentati sopra, assicurati di visitare un medico per un trattamento adeguato. Di solito, i medici fanno una diagnosi osservando le lesioni. Il test standard utilizzato per la diagnosi è la coltura tissutale. Questo tipo di test può identificare e distinguere il tipo di herpes simplex che hai. Risultati positivi possono essere forniti 48 ore dopo l'infezione. Altri esami complementari includono: emocromo completo, strisci di Tzank, reazione a catena della polimerasi (PCR) e test degli anticorpi. Se si esegue un test positivo per HSV, si raccomanda di sottoporsi a test per altre malattie a trasmissione sessuale come la clamidia, la gonorrea e l'HIV.

Come viene trattata l'herpes genitale?

Viene somministrato un trattamento antivirus per controllare che il virus si moltiplica all'interno del corpo, rendendo quindi i sintomi e i segni meno visibili. Il trattamento è diverso se questo è il tuo primo focolaio o se soffri di focolai ricorrenti. La gravità e la quantità determineranno il tipo di farmaco che il medico ti darà. Ci sono due farmaci che vengono utilizzati, il medico deciderà quale farmaco è più adatto a te. È importante assumere il farmaco entro 24 ore dall'esordio dei sintomi. Quanto prima si prende il farmaco sarà più efficace e potrebbe anche rendere la malattia dura da 1 a 2 giorni in meno rispetto all'assunzione di farmaci.

Gli episodi si limitano e non durano più di 15 giorni, quindi il trattamento non è sempre necessario. Altri farmaci come antidolorifici da banco possono essere presi per diminuire i sintomi del dolore. Assicurati di lasciare sempre che il tuo medico sappia quali altri farmaci prendi per evitare interazioni con questi farmaci. Fai sapere al tuo medico se soffri di altri tipi di malattie, come insufficienza renale o epatica, malattie ematologiche o se soffri di un'altra malattia a trasmissione sessuale.

Aciclovir Valacyclovir
Compresse: 400 mg 800 mg Compresse: 500 mg 1 g
Trattamento iniziale: 200 mg per via orale ogni 4 ore per 10 giorni o 400 mg per via orale ogni 8 ore per 17-10 giorni Trattamento iniziale: 1 g per via orale ogni 12 ore per 10 giorni.
Trattamento intermittente per episodi ricorrenti: 200 mg per via orale ogni 4 ore per 5 giorni Episodi ricorrenti: 500 mg per via orale ogni 12 ore per 3 giorni. Il trattamento deve iniziare entro 24 ore dall'esordio dei sintomi.
Soppressione cronica per recidiva: 400 mg per via orale ogni 12 ore fino a 1 anno. Alternando 200 mg da 3 a 5 volte al giorno. Terapia soppressiva: 1 g per via orale, ogni giorno. Terapia soppressiva per pazienti con 9 casi ricorrenti: 500 mg per via orale ogni giorno. Terapia di riduzione della trasmissione: 500 mg l ogni giorno. Terapia soppressiva per i pazienti HIV positivi: 500 mg ogni 12 ore, tutti i giorni.
Avvertenze: usare con cautela se si soffre di malattie renali o si soffre di malattie immunitarie. Perché il trattamento funzioni correttamente, dovrebbe essere assunto entro 24 ore prima che compaiano i primi sintomi. Può essere usato durante la gravidanza. Avvertenze: usare con cautela in pazienti immunodepressi, anziani o con malattia renale. Il trattamento deve iniziare entro 72 ore dall'esordio dei sintomi. Può essere usato in gravidanza. Si deve prestare attenzione durante l'allattamento.
Effetti collaterali: mal di testa, diarrea, vomito e nausea. Agitazione, dolore addominale (perdita di capelli), vertigini e stanchezza. Effetti collaterali: mal di testa, nausea, dolore addominale, depressione, neutropenia, aumento degli enzimi epatici, vertigini, eruzioni cutanee, vomito, dismenorrea (dolore mestruale), alterazione dei globuli bianchi, alopecia, confusione, ipertensione e disturbi visivi.

Cosa dovresti fare se soffri di herpes genitale e sei incinta?

Se sei incinta e soffri di herpes genitale, dovresti informare il tuo medico di questo. Saranno prese precauzioni in modo da evitare un parto vaginale. Si raccomanda un parto cesareo per la trasmissione al tuo bambino appena nato. Il tuo medico sarà in grado di darti il trattamento giusto per te e il tuo bambino. Se hai un focolaio, assicurati di visitare il tuo medico per ricevere il trattamento adeguato. Ci sono molte complicazioni associate ai bambini se non si ricevono cure. Dopo la 36a settimana di gravidanza si raccomanda alle donne incinte di prendere medicine per evitare un focolaio durante il parto.

L'herpes genitale è associato all'HIV?

L'herpes genitale è una malattia sessualmente trasmissibile. Come tutte le altre malattie, le persone sono più predisposte a soffrire di malattie trasmesse sessualmente. A causa delle piaghe e delle lesioni cutanee, è più probabile che tu venga infettato dall'HIV. Se soffri di entrambe le malattie, assicurati di informare il tuo medico e il tuo partner sessuale. È più probabile che infetti qualcun altro se soffri di entrambe le malattie.

Quali sono gli altri consigli che puoi fare quando soffri di un'epidemia di herpes?

Una volta che hai un focolaio, ci sono alcune cose che puoi fare per evitare che i sintomi siano così gravi.

- Mantenere sempre pulita l'area dell'infezione per evitare la formazione di vesciche e piaghe. L'acqua salata o l'acqua semplice possono aiutarti a prevenire questo.

- Per lenire il dolore, un impacco di ghiaccio applicato nell'area ti aiuterà. Evitare di mettere il ghiaccio direttamente sulla pelle.

- Applicare vaselina o vaselina per mantenere le pelli idratate. Evitare il contatto con altre parti del corpo in modo che l'infezione non si diffonda.

- Le creme che contengono lidocaina possono essere utilizzate per evitare il dolore durante la minzione.

- Lavati le mani prima e dopo l'uso di creme o vaselina.

- Evitare indumenti stretti e biancheria intima che potrebbero causare attriti. Le piaghe e le vesciche potrebbero scoppiare contaminando e diffondendo l'infezione in più parti del corpo.

- Evita qualsiasi rapporto sessuale mentre hai un focolaio fino a quando le tue vesciche e le tue piaghe non saranno completamente guarite e scompariranno. Questo include rapporti orali, vaginali o anali.

- Non condividere giocattoli sessuali con altre persone. Assicurati di lavarli sempre prima e dopo l'uso. Si raccomanda l'uso di un preservativo in lattice durante l'uso.